Translate

mercoledì 25 febbraio 2015

L'Elisir d'amore (2) - Villazòn Toons

L'Elisir d'amore disegnato da Villazòn

TRADUZIONE:
CIAO! Io sono Rolando Villazòn, disegnerò per voi la romantica storia di un paesano ingenuo che crede che un magico elisir d'amore possa far innamorare di lui una ricca e bella giovane fanciulla. Questa è l'opera di Gaetano Donizetti "L'Elisir d'amore". Sisamo in un piccolo villaggio italiano (?? Basco... mi risulta, ma il luogo non è importante), Nemorino è un paesano ingenuo, innamorato pazzo di Adina, che è una bella giovane e ricca proprietaria terriera. Tutte le persone del paese chiedono ad Adina di leggere ad alta voce la storia che sta leggendo: è la storia di Tristano e Isotta, e questa storia parla di un amore grazie ad un magico elisir. Nemorino pensa che una cosa simile esista per davvero a questo mondo. Poi arriva il Sergente Belcore, che chiede ad Adina di sposarlo, ma lei ride, perchè non ha fretta di pensare a quelle cose. Tutti se ne vanno e Nemorino e Adina vengono lasciati soli. Nemorino dichiara alla fanciulla il suo amore, ma Adina gli risponde di smetterla di girargli attorno come un cagnolino. E' noioso e una perdita di tempo. Dovrebbe andare in città a occuparsi di suo zio malato e ricco. Ma Nemorino le dice che l'unica cosa che importa a lui è di poterla amare.

Dulcamara e Nemorino
Dulcamara, un falso dottore, arriva al villaggio e offre agli abitanti le sue medicine. Nemorino gli chiede se ha il magico elisir d'amore... Dapprima Dulcamara non capisce di cosa stia parlando Nemorino, ma poi capisce che da questa cosa può nascere un buon affare, e gli risponde: "Sì, certo, ho l'elisir d'amore!" E invece che l'elisir, gli offre una bottiglia di vino rosso. Dulcamara dice a Nemorino che una volta preso l'elisir, l'effetto della magia agirà in 24 ore. Il tempo di cui Dulcamara ha bisogno per lasciare la città... Nemorino beve l'elisir d'amore... e quando comincia ad essere ubriaco, pensa che sia l'effetto della pozione. Quando Adina torna, Nemorino pensa di essere per lei l'indomani irresistiblile! Così, finge indifferenza e Adina è indispettita. Come mai mi ignora?... per punirlo risponde alle avances di Belcore, che le chiede nuovamente di sposarlo e lei accetta. Nemorino è disperato e chiede di aspettare a celebrare le nozze almeno un giorno, ma lei si rigiuta e invita alle nozze l'intero villaggio.

II atto inizia con la festa di nozze. Adina è arrabbiata perchè Nemorino non c'è. Vuole aspettare di firmare il contratto di matrimonio in sua presenza... per vendetta.

Nemorino, intanto, è tornato da Dulcamara per raccontatrgli che Adina sta per sposarsi con un altro, prima che l'elisir abbia effetto... Dulcamara, allora, approfitta di nuovo. Se berrai un'altra bottiglia di elisir, Adina cadrà immediatamente ai tuoi piedi... ma devi pagarmi... e Nemorino non ha neanche un soldo. E' disperato, ma per sua fortuna incontra Belcore che gli suggerisce di arruolarsi nel suo esercito per guadagnare i soldi di cui ha bisogno. Nemorino accetta, prende i soldi e compra un'altra bottiglia di elisir.

Dopo aver bevuto un'altra grande bottiglia di elisir, Nemorino torna al villaggio e tutte le ragazze del villaggio gli si fanno attorno. Lui non sa che suo zio è morto lasciandogli una ricca eredità. Lui pensa che la pozione abbia avuto effetto. Adina arriva, ha saputo che Nemorino si è arruolato, ma non sa nulla della sua eredità. Lo vede circondato dalle ragazze ed è presa da gelosia. Ma lui la ignora e se ne va seguito da tutte le ragazze adoranti. Adina capisce di amarlo... dai suoi occhi esce una lacrima, e Nemorino se ne accorge: Nemorino canta una delle più famose arie dell'intero repertorio operistico: "Una furtiva lagrima..."

Adina e Nemorino insieme
Adina torna con il contratto di arruolamento di Nemorino e lo straccia: "Ora sei libero!", ma la cosa più importante è che Adina gli dice di amarlo. Nemorino non ci crede! Non crede che possa essere vero! Si baciano, e si giurano eterno amore.
Belcore si consola pensando che ci sono tante donne ....
Dulcamara trionfa! Il suo elisir fa innamorare e anche arricchire....

Nessun commento: