Translate

sabato 11 aprile 2015

Valzer triste - "Allegro non troppo"... anzi per niente!

Il gattino protagonista
Non è proprio un "viaggio" questa volta, perchè non dedicheremo a questo brano più di un Post, ma è una gita fuori porta che ha il valore di un viaggio "profondo", quasi introspettivo. Sia per la musica meravigliosa sia per il capolavoro d'animazione che di essa vuol essere la rappresentazione in immagini.
Questo filmato, che "disegna" il celebre brano di Sibelius, fa parte del film a tecnica mista (in parte aniumazione in parte girato dal vivo) "Allegro ma non troppo", ideato da Bruno Bozzetto (www.bozzetto.com) nel 1976, con l'esplicito intento di "emulare" Fantasia della Disney.

Copertina del DVD
Si tratta di un cortometraggio estremamente triste, appunto, che racconta i ricordi di un povero gatto che ha perso la sua casa... è talmente ben fatto e la musica è talmente toccante, che il mio Antonio, dopo averlo visto, non riusciva più a smettere di piangere tanto da farmi sentire in colpa per averglielo fatto vedere. Ma poi, ripensandoci, se un filmato con una musica così bella riesce a scatenare nell'animo puro di un bambino di 9 anni un'emozione così forte, significa che vale la pena vederlo... e piangere!

Il gatto protagonista
"Un gatto si aggira per una casa in rovina, pensando malinconicamente ad un passato che non c'è più. I suoi ricordi (scene di vita familiare tra le pareti della grande casa) sembrano prendere vita e diventare realtà, accendendo le sue speranze, ma ogni volta nel giro di pochi istanti scompaiono, facendo ripiombare il povero animale in una realtà di devastata desolazione. In realtà anche il gatto non è altro che un ricordo del passato, destinato a svanire quando la casa viene definitivamente abbattuta" [...] "L'episodio del Valzer triste di Sibelius non solo si basa su un'esperienza personale di Bozzetto (il gatto che si aggira per le rovine di una casa è ispirato a quello di sua moglie, che scappò dalla loro nuova casa per tornare in quella vecchia oramai abbattuta per far posto a un condominio) ma i ricordi del felino sono rappresentati con riprese dal vero che mettono in scena i suoi figli, sua moglie e lui stesso, sulla sedia a dondolo." (da Wiki)

Il gatto tra le rovine della casa
"La musica del compositore finlandese (Sibelius) commenta o, se si vuole, assume i tratti di un paesaggio di strutture cubiformi allineate, al cui interno si insinua una catapecchia; da questa esce un gattino che, stiracchiandosi, comincia ad aggirarsi tra le metafisiche architetture, con malinconie e allucinazioni nei confronti di una vita familiare ormai definitivamente trascorsa: alla fine anch'egli scompare durante la demolizione della casetta da parte di un insidioso attrezzo meccanico". (da "Bibidi Bobidi Bu" di G. Michelone, G. Valenzise).

"Metà della mia vita passa ascoltando musica classica" 
Bruno Bozzetto.




Jean Sibelius - Valse triste (Allegro Non Troppo) from Juan on Vimeo.



Jean Sibelius (1865- 1957) è il simbolo della musica finlandese. Egli fu compositore e violinista. Per la biografia completa consulta Wikipedia: Jean Sibelius

Ascolta il brano diretto da von Karajan: Valse triste op. 44 n° 1.

Nessun commento: