Translate

mercoledì 13 maggio 2015

La Traviata (3) - Villazón Toons


Abbiamo già avuto modo di conoscere i cartoons del tenore Rolando Villazón in occasione di La Bohéme e di L'Elisir d'amore e ora guardiamo questa sua versione de La Traviata di Giuseppe Verdi. É in inglese, pertanto vi fornisco la traduzione:  
"Oggi vi racconterò la storia della Traviata, uno dei masterpiece di Giuseppe Verdi.Violetta Valery è una bella cortigiana d'alta classe che vive a Parigi. Nel I atto organizza una grande festa a casa sua nonostante sia stata molto malata. In questa festa viene presentata a uno degli ospiti: Alfredo Germont, un bel giovane, che la ama da più di un anno. Tutti vanno in un'altra sala per ballare e Alfredo coglie l'occasione per resta re da solo con Violetta. Le dichiara il suo amore e la sua passione. 

Lei gli dà un fiore, una camelia, e gli dice di tornare quando sarà appassito. Quando tutti lasciano la festa, Violetta ha tempo di restare da sola e pensare a quanto accaduto. Alfredo le ha aperto il suo cuore: può essere lui la chiave della sua felicità futura? dovrebbe lei forse lasciare la sua vita di piaceri vani e scegliere l'amore? O rimanere libera come le piace essere? Nella I parte del II atto troviamo Alfredo e Violetta che vivono insieme da un paio di mesi in campagna. Annina, la cameriera di Violetta, racconta ad Alfredo in privato che Violetta sta vendendo tutti i suoi averi per potersi permettere il loro tenore di vita. Alfredo è inorridito e si precipita a Parigi a saldare i debiti di tasca sua. Poi Violetta riceve una visita inaspettata: Giorgio Germont, padre di Alfredo. Le dice che la sua relazione con Alfredo sta rovinando la reputazione della loro famiglia. Specialmente la prospettiva di matrimonio della sorella di Alfredo. Violetta è una cortigiana e resta tale. È un marchio indelebile. 


Lui le chiede di lasciare Alfredo. Lei non vuole farlo assolutamente, ma alla fine accetta. Ha il cuore spezzato, ma lo fa per la sorella di Alfredo e promette di non dire ad Alfredo la verità. Inconsapevole della visita del padre, Alfredo torna a casa e trova Violetta triste e agitata mentre scrive una lettera. lei nasconde il foglio e prega Alfredo di dirle che la ama, poi scappa via. Alfredo è sgomento. Poi legge la lettera e scopre che Violetta lo ha lasciato. Si sente disperato. Compare il padre e cerca di consolarlo, ma nulla può consolare Alfredo. Poi trova un biglietto di Flora, un'amica di Violetta, che la invita ad una festa. Si sente tradito. Pensa che lei sia tornata alla sua vita di prima e corre furioso alla festa per cercare di parlarle. La II parte del II atto comincia con le persone alla festa che si divertono a ballare e a giocare a casa di Flora. Alfredo irrompe alla festa e arriva anche Violetta con il suo vecchio compagno Barone. Alfredo sfida il Barone a duello: Alfredo vince! Violetta in privato dice ad Alfredo di andarsene subito dalla festa. Alfredo le chiede se davvero ama il Barone e lei dice di sì, mentendo. Alfredo è furioso, chiama tutti a raccolta e dice di aver passato dei bellissimi momenti con quella donna e ora è giunto il momento di pagarla... e le getta in faccia tutti i soldi che ha vinto alla festa. Tutti sono inorriditi. Anche il padre di Alfredo, Giorgio Germont, che ha seguito il figlio fino alla festa non può credere che suo figlio abbia trattato in un modo così disgustoso una donna. Alfredo è sommerso dalla vergogna e Violetta vorrebbe morire lì. Nel III atto, sei mesi dopo, vediamo Violetta, sola, nella sua casa con Annina come unica compagna. La tisi la sta divorando e sta morendo. Ma si attacca disperatamente alla vita. Ha ricevuto una lettera da parte del padre di Alfredo piena di rimorsi e le dice di aver detto ad Alfredo la verità. lui sta tornando da lei, ma lei pensa che sia troppo tardi. Finalmente Alfredo arriva, chiede perdono e i due amanti sono riuniti. Fanno piani per una nuova vita insieme, ma Violetta è debole ed è chiaro che ha solo qualche ora da vivere. Dà ad Alfredo un ritratto, così la può ricordare come era. Annina apre a Giorgio Germont che viene a chiedere perdono a sua volta. Ma è troppo tardi. Violetta fa un ultimo sforzo ma crolla e muore." 


Questa è una tragedia d'amore.

Nessun commento: