Translate

domenica 17 maggio 2015

La Traviata (6) - Libro multilingue e il Brindisi (animazione Koreana)

Copertina del libro
Un altro libro per bambini difficile da trovare in libreria e in biblioteca: La Traviata di Giuseppe Verdi raccontata da Laura Castellani e illustrata da Beata Malinowska per PARAMICA, LaMa House Publishing (16,50 euro). La storia viene presentata contemporaneamente in italiano, inglese, tedesco e russo. 

La Camelia di Giacomo
La prima pagina fornisce alcune informazioni di base sull'opera: opera in 3 atti su libretto di Francesco Maria Piave dalla piéce teatrale La Signora delle Camelie di Alexandre Dumas (figlio), rappresentata per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia il 6 marzo 1853 (fu un fiasco!!) e poi portata al successo l'anno dopo; l'elenco dei personaggi: Violetta Valery, Flora, Annina, Alfredo Germont, Giorgio Germont, Gastone, il Barone Douphol, il Marchese d'Obigny, il Dottor Grenvil e Giuseppe (servo di Violetta).


"Questa è la storia di Violetta Valery..." comincia così il racconto di cui vi trascrivo alcuni passaggi, "la cortigiana francese più conosciuta al mondo.... viveva a Parigi dedita a feste e balli.... le era stato rimproverato da molti di non saper amare... Violetta voleva vivere di gioie... non aveva mai incontrato qualcuno che le facesse battere il cuore"...


"Tutto accadde la sera in cui decise di dare una grande festa a casa sua. Voleva vincere la tristezza e l'angoscia che le stringevano il cuore perchè da tempo sapeva di essere ammalata... aveva la tisi... si avviò ad accogliere gli ospiti"... le viene presentato Alfredo "Appena lo vide Violetta si sentì fremere... Alfredo propose un brindisi..."


Tutti si trasferiscono nella sala da ballo da cui proviene la musica che invita a danzare. Ma mentre sta per uscire, Violetta impallidisce "le forze l'abbandonarono e lei, debole, si accasciò su una sedia. Con sollecitudine Alfredo la soccorse...." e le confessa il suo amore. 


Violetta "gli regalò una camelia e gli disse che lo avrebbe rivisto solo quando quel bel fiore sarebbe appassito. " Alfredo lascia la casa di Violetta felice perchè l'avrebbe rivista il giorno dopo, ma pensieroso per il mancato immediato "Sì" alla sua proposta di fidanzamento. Violetta, intanto, comincia a capire di essersi innamorata.


I due si incontrano e giorno doo giorno il loro amore cresce finché vanno a vivere insieme e Violetta rinuncia alla sua vita da cortigiana. "Ma dopo tre mesi i soldi finirono e Violetta si trovò costretta a incaricare Annina... d'andare a Parigi per vendere tutti i gioielli." Alfredo, quando lo scopre, va a Parigi a sistemare gli affari.


Mentre Alfredo è a Parigi, arriva da Violetta Giorgio Germont, papà di Alfredo: "Grande fu il doore quando sentì che il Signor Giorgio l'accusava di vivere alle spalle del figlio. Con fierezza gli ribattè che fino ad allora era stata lei a far andare avanti la casa. L'uomo si rese finalmente conto che lei era veramente innamorata di Alfredo."


Germont tuttavia non può approvare la loro relazione. "Le spiegò che era sua intenzione proteggere la reputazioone della figlia, che non avrebbe mai trovato marito se la relazione del fratello con Violetta fosse diventata pubblica." Violetta decide allora di accettare la dura realtà e scrivere una lettera per lasciare l'amato Alfredo.


Violetta accetta così l'invito alla festa di Flora, a Parigi e torna alla sua vita da cortigiana, accompagnandosi al Barone Douphol.Alfredo si reca alla festa a sua volta, per affrontare Violetta. Alfredo sfida al gioco il Barone e vince.


"Tale era il dolore per essee stato lasciato che Alfredo, con disprezzo, gettò ai piedi di Violetta una borsa coi soldi appena vinti. La donna, affranta, svenne tra le braccia di Flora."


"Tutti si scagliarono contro Alfredo, compreso il padre." "Dalla sua casa e dal suo cuore ormai la gioia era fuggita. Alfredo era lontano e la tisi, malvagia, si era impossessata di Violetta con più forza che mai". Nel frattempo Germont si pente e svela ad Alfredo la verità: "T'ha lasciato per causa mia, figlio. Questa è la verità!" Alfredo è sconvolto dal dolore. Corre da lei. 


Violetta, pallida e indifesa, si sta spegnendo lentamente e inesorabilmente. Alfredo arriva troppo tardi! Arriva appena in tempo per dirle Addio! Violetta si spegne tra le sue braccia.




E ora questo divertente cartone animato sulla musica del Brindisi dell'opera verdiana che piacerà senz'altro a tutti i bambini!


Nessun commento: