Translate

lunedì 21 settembre 2015

Ma mere l'Oye (2): Animazione in 5 episodi

Un'immagine dal cartoon
Ho trovato 5 piccoli corti d'animazione anche per quest'opera di Ravel, Ma mère l'Oye, Suite di 5 brani per l'infanzia per pianoforte a 4 mani, scritta a Parigi nel 1910 per due bambini prodigio.

Il primo movimento, Pavane de la Belle au bois dormant, è lungo solo 20 battute, ma concentra in esse una grande quantità di grazia e bellezza in quel poco spazio, suggerendo la tranquilla atmosfera fiabesca. La semplificazione dello stile e della forma rendono questo pezzo magico. 



Il secondo movimento, Petit Poucet, è preceduto da questa prefazione: "Pensò che avrebbe potuto facilmente ritrovare la via di casa grazie alle briciole di pane che aveva lasciato cadere sul sentiero, ma fu molto sorpreso quando si accorse di non trovare nemmeno una briciola... gli uccelli le avevano mangiate tutte!"... e gli uccllini sono chiaramente udibili al pianoforte, mentre mangiano le bricioline.



Anche il III movimento, Laideronnette, Impératrice des pagodes, anche comincia con una citazione: "Si svestì ed entrò nel bagno. Le pagode e le pagodine cominciarono a suonare. Alcuni avevano oboi fatti con gusci di noce, altri viole fatte con gusci di mandorle. Avevano bisogno di strumenti delle loro proporzioni". Poi arriva il minaccioso serpente... che avanza strisciando fino al bagno della Principessa... La pagoda è una figurina cinese con una testa grottesca che si muove (era un popolare oggetto di decorazione per la casa comune in Francia all'epoca di Ravel). L'atmosfera del pezzo è orientaleggiante. Laideronnette è una principessa che a causa di un incantesimo è diventata bruttissima e vive sola con un altrettanto orribile serpente come unico compagno. I due finiscono nell'isola delle pagode e lei viene accolta come una principessa. Alla fine lei sposa il serpente ed entrambi si trasformano in bellissimi principi.



 Il IV movimento, Les entretiens de la Belle e la Bête, include in partitura un dialogo della fiaba: Bestia: "Morirò felice, perchè ho avuto il piacere di rivederti ancora". Bella: "No mia cara Bestia, tu non morirai, tu vivrai per diventare il mio sposo". E la Bestia scomparve per lasciare il posto ad un giovane bellissimo. 



Il V movimento, Le jardin feèrique, è una storia che forse viene dall'immaginazione di Ravel. Il cerchio si chiude e si torna al tema della Bella addormentata nel bosco... che si sveglia. Il principe la bacia e i due avanzano nel giardino incantato per unirsi in matrimonio. 


Ecco il link da cui ho tratto i filmati: http://www.scottbrothersduo.com/ravelmothergoose.htm

Nessun commento: