Translate

mercoledì 2 dicembre 2015

Libro di lettura: La grande battaglia musicale

Copertina del libro
Il Natale si avvicina e non si sa mai cosa far trovare sotto l'albero ai nostri bambini, nipoti, ma anche compagni, compagne, mogli, mariti, sorelle, fratelli, cugini, zii, suocere, cognate... ecco un'idea per un regalo musicale che può accontentare davvero tutti: il nuovo libro di Carlo Boccadoro (http://www.carloboccadoro.it/) "La grande battaglia musicale e altre avventure sonore", edito da Marcos Y Marcos che trovate in tutte le migliori librerie a 15 euro. Le incantevoli illustrazioni monocromatiche sono di Laura Fanelli.

Una Favola Musicale che si legge con grande piacere, scritta in modo semplice e divertente, ricca di spunti fantasiosi e surreali, che stilisticamente ricorda il miglior Gianni Rodari (per esempio La torta in cielo) e a tratti l'atmosfera de Il Piccolo Principe, ma i paragoni lasciano il tempo che trovano, e il racconto di Boccadoro è un unicum come un unicum è Boccadoro compositore, scrittore, direttore d'orchestra, musicofilo e musicofago più che musicologo (quelli sono noiosi). Originalissima già l'ambientazione: il paese di Notina, un paese piccolo piccolo che non è facile trovare sulle carte geografiche, dove tutti amano la musica e la ascoltano o addirittura la studiano! La musica è persino inserita tra le materie principali a scuola e si studiano anche le vite dei grandi compositori! Sembrerebbe una cosa normale e invece nel nostro paese è un fatto talmente lontano dalla realtà da rendere la situazione di partenza del racconto di Boccadoro totalmente irrealistica! 

Un'illustrazione del libro
A Notina la musica si sente dappertutto e i suoi abitanti hanno nomi "musicali" trovatissimi che strappano ogni volta un sorriso, soprattutto per chi conosce la teoria musicale: il vigile del fuoco Smorzato, i cugini Mezzopiano e Mezzoforte, il panettiere Scordato che si dimentica tutto (ed è continuo il gioco di parole tra il significato della parola nel quotidiano e la stessa parola in campo musicale), il fattore Ostinato... in pasticceria si trovano paste dai nomi "musicali": bombardini, contrabbassi, archettine, staccati, glissandi... con tanto di spiegazioni sul loro gusto e aspetto... c'è il Maestro della Banda del paese Bacchettafrolla che ha composto il Bolero di Ravello, il Sindaco Timpanoni con la moglie Cesura... 
In via Pentagramma 220 abitano i Miresol che hanno un papà che si chiama Clarone e suona il Clarinetto basso ma fa l'installatore di arcobaleni di professione, una gatta che si chiama SolFa, un gatto che si chiama Trillo (che bel nome! Il prossimo gattino che nascerà in campagna lo chiamerò così), la moglie si chiama Melody e il loro figlio di nove anni si chiama Pirulì e suona l'ottavino. Il Signor Tremolo è il vicino... vi ricordate? Noi conosciamo un altro signor Tremolo! (vedi: Tremolo/Ungerer)... questo è un conducente di mongolfiere in pensione. C'è il Signor Sedicesimo che gestisce un negozio di dischi che si chiama Disco Volante. Divertentissimo il capitolo dedicato all'improbabile duo di Melody e Timida Quinta, che è una donna talmente insicura di sè che non ha mai il coraggio di attaccare la sua parte... e quindi di fatto le due amiche non suonano mai!
Viola è la fidanzata di Pirulì ed è una ragazzina che vuole talmente suonare il Contrabbasso che se ne fa comprare uno dal papà Eufonio, presso il liutaio Mordente anche se è più grande di lei... e lo chiama Bruno (il contrabbasso). A scuola si inventano storie fatte di note, usando la fantasia. Viola si costruisce una casa concerto sull'albero e mamma Arietta deve cercarla lassù quando non la trova...


Il postino del paese si chiama Mandolino e ha una bella voce da tenore e canta nel coro del paese diretto dal Maestro Ugola. È un postino gentile che lascia dei piccoli regali insieme alla posta che consegna (magari fossero tutti come lui!). Ci sono la signora Legatissimi, il quintetto degli Urletti, il meccanico Ponticelli e il gatto Fischietto (altro bellissimo nome per un gatto! Gatti ce ne sono molti perchè Carlo Boccadoro è amante dei felini... e delle oche!). Le manifestazioni cittadine hanno slogan meravigliosamente musicali come "COL MI BEMOLLE ARRIVANO LE FOLLE"! Magari i manifestanti utilizzassero slogan così! Nell'Avventura al Mercato ci sono anche il signor Bemollo e i fratelli Tuba, ma l'avventura non ve la racconto perchè dovete leggerla! 
In fattoria c'è anche canguro Balzato che ascolta solo Rock e la mucca Solfeggina, la mucca Campanellina e il gallo Decibel, e anche in fattoria si vive un'avventura... musicale. 
La grande battaglia musicale si svolgerà tra il Direttore Leon de Trombon e Bacchettafrolla per stabilire chi sarà il vero Maestro di Notina... chi vincerà? C'è anche un'arma segreta... Il capitolo è seguito da un Intermezzo

La lettura scorre veloce. Boccadoro scrive bene, in modo semplice, ma non banale e la grafica del libro è molto allegra perchè le pagine sono scritte in colori diversi.

La collana di note colorate: Viola gira per le vie della città in cerca di note da infilare nella sua collana... che poesia! E Viola incontra anche un signore bizzarro che porta in giro una strana giraffa canterina... e l'uccellino Fatatus Doremì... e la collana di Viola avrà note colorate!


C'è poi il bottegaio Mezzoforte che vende un po' di tutto: ha scelto di non specializzarsi in nulla, ma vendere qualunque cosa. Inventa anche strumenti difettosi... il "flautomatico" che suona per mezzo di una pompa da bici, il "violin'etto" ch è un violino super leggero, il "pianopiano" che suona solo pp... ottimo per i vicini di casa... (ne sappiamo qualcosa vero ex vicino di casa?), il "violocellopgane" ricoperto di plastica, il "trombarometro", il "violampadario", il "faghiotto", il "nasofono"... (questi nomi mi ricordano un gioco di carte di animali strani amatissimo da Giacomo e Antonio, che abbiamo qui a casa, dove ci sono creature come lo "Stradivarano")... 

Fortissimo è uno dei migliori amici di Pirulì e Fortissimo sa come aiutare gli amici, vedrete!

I Gatti popolano la storia del giudice Registro.

Nel paese di Minuetto, dopo la Valle dei Legnetti, è appena finito un temporale... occorre un Arcobaleno! Quanto dura un arcobaleno? "Dura finchè c'è anche un solo bambino che continua a sognarlo"...

Questa è l'essenza del libro di Boccadoro: un viaggio nel mondo della fantasia... musicale! 

Ci sono ancora tanti altri personaggi da conoscere: il falegname Pizzicato, il salumiere Bombardino, ... ci sono i canti di Natale da intonare tutti assieme... ma qualcosa andrà storto, ma tutti i bambini si divertiranno ancora di più.
Massimo Gong è un maestro di musica molto speciale. Il Maestro di musica che tutti i bambini sognano di avere in classe. E leggerete che originale concertino riesce ad organizzare in classe! 

Tutto finisce... o comincia di nuovo, con la seconda grande battaglia musicale! Come andrà a finire? Tra panna, fragole e Mille Bolle Blu! 

Grazie Carlo per questo sogno musicale incantato! Il miglior modo per celebrare un Natale in ARMONIA (senza inutili polmiche su alberelli, mangiatoie, croci e fiocchi di neve...) è celebrarlo CON TANTA MUSICA: L'UNICO LINGUAGGIO UNIVERSALE CHE METTE D'ACCORDO TUTTI e che mi fa pensare che forse un Dio davvero esiste e se esiste può solo parlare attraverso la musica; se non esiste, la musica sa riempire questo vuoto. 

Nessun commento: