Translate

martedì 8 marzo 2016

TURANDOT: libro di lettura

Copertina del libroi
Nei nostri viaggi tra gli scaffali più dimenticati delle librerie, abbiamo trovato questo originale libricino con copertina in finta seta: "Turandot" di Luigi Dal Cin, illustrata da Denis Gordeev (Russia). Non vuole essere nulla di più della storia di Turandot tratta dall'opera di Puccini, per avere la trama più chiara quando ci si reca poi a teatro a sentire la magnifica musica che la "riveste".


L'editore è Kite edizioni (2007), di Padova www.kiteedizioni.it 
Potete acquistare on line il libro a 12 euro.

Si comincia con la presentazione dei personaggi, poi inizia il racconto: "La luna non era ancora nata, la notte invece cominciava già a distendersi sull'immenso impero cinese..."

La tremenda Turandot
Turandot, la principessa di gelo, sta per applicare la sua legge: il Principe di Persia perderà la testa perchè non ha saputo rispondere ai tre enigmi da lei posti...

Il boia Pun-Tin-Pao
La folla accorre per assistere allo "spettacolo". Travolge Timur, re Tartaro e padre di Calaf. Liù, sua ancella, lo soccorre, ma da sola non ce la fa e chiama aiuto...

Timur
 Calaf accorre e riconosce suo padre, Timur, che credeva morto. Liù lo ha accudito perchè ama segretamente Calaf, dal giorno in cui egli le sorrise.

Ma ecco che Turandot appare, splendida nella sua freddezza...



E Calaf rimane folgorato dalla di lei bellezza. E decide di sottoporsi alla prova dei tre enigmi per conquistarla...

Calaf
Poi... ormai sapete come va a finire: Calaf risolve gli enigmi...



Turandot non lo vuole e allora lui rilancia un IV enigma, questa volta per Turandot: se indovinerà il suo nome entro il sorgere del sole, potrà ucciderlo... La povera Liù viene torturata, ma piuttosto che rivelare il nome del suo amato Calaf, si uccide.

La scna della morte di Liù in una storica interpretazione di Katia Ricciarelli:



Liù

Ma Calaf va avanti per la sua strada, alla conquista di Turandot... e alla fine ci riesce. Lei si innamora di lui e anziché rivelare il suo nome, lo chiama Amore e i due si uniscono in un bacio che sembrava impossibile...

Un bel libro, che consiglio per chi sta per andare a teatro a vedere Turandot. Non è bene, infatti, leggersi la trama in fretta e furia prima dell'opera, come spesso, troppo spesso vedo fare da tantissimi spettatori. 

Nessun commento: