Translate

martedì 3 maggio 2016

Libro di Lettura: Esercizi preparatori alla melodia del mondo

Copertina del libro
Il titolo vale il libro, lo dico subito: "Esercizi preparatori alla melodia del mondo", primo romanzo di Maurizio Crosetti, giornalista torinese classe 1962, di La Repubblica, da poco uscito per Baldini&Castoldi (15 euro). Non potevo non comprarlo, attratta anche dalla suggestiva copertina e da ciò che si legge sul retro: "Mi avete visto. Io sono l'uomo col pianoforte. Ho un pianoforte, un'automobile, un rimorchio, una bicicletta [...] Il male, quello c'è sempre e non fa differenza. La musica, a volte, invece sì". 

Meravigliosa anche la dedica... da lacrime: "Per la mia mamma, per i suoi occhi, per le nostre parole, per come giocava con me".

Ho trovato alcune pagine di grandissima semplice poesia. Lo sfondo della storia d'amore particolare che il libro racconta è la recente strage di Parigi. Ciò che tiene insieme i capitoli è il pianoforte. Ciascun capitolo ha per titolo un aspetto della tecnica pianistica: Delicatezza nei salti e negli staccati, Chiarezza negli accordi spezzati, Melodia legata con accordi sciolti, Ottave spezzate.... ecc. Ma tali titoli non hanno diretto legame con il contenuto dei capitoli, o almeno, non un legame così evidente. 

Si citano alcuni brani musicali, tra cui Il volo del calabrone cui abbiamo dediato tanti Post in questo blog: Tutti i Post su Il Volo del Calabrone
La bambola malata di Cajkovskij dall'Album per i bambini op. 39
Il funerale della bambola sempre dallo stesso Album

E poi Bach, Il Clavicembalo ben temperato, Glenn Gould e
Le variazioni Goldberg, Gould I versione del 1955 "che Gould suonava come un tuffo nel mare artico) e il confronto con la II versione del 1981 in cui "Quel pianista pazzesco, forse pazzo, alla fine della sua vita era riuscito a suonare il silenzio" (p. 126).

Le pagine che più mi hanno commosso, perchè alla fine leggendo ci si commuove per identificazione, sono queste:



A voi la lettura. A voi il giudizio. Comunque un libro "musicale", poetico. Scritto da chi non è musicista (e questo si percepisce), ma si occupa prevalentemente di sport, in particolare di calcio.

Buona melodia! 

Nessun commento: