Translate

mercoledì 14 settembre 2016

PVM al Teatro all'Antica di Sabbioneta

La loggia del Teatro all'antica
Ultimo giorno di vacanza... prima di affrontare un nuovo anno scolastico con tutte le fatiche annesse, cosa c'è di meglio di una breve gita cultural-musicale a pochi km da casa? Siamo partiti alla mattina presto per visitare la "Città ideale Patrimonio dell'umanità", Sabbioneta, in provincia di Mantova e come Mantova legata alla famiglia Gonzaga, in particolare alla figura di Vespasiano Gonzaga (1531), figlio di Luigi e Isabella Colonna, cresciuto alla corte di Spagna. La cittadina la lasciò a lui in eredità lo zio Ludovico e Vespasiano creò ivi il suo feudo facendo diventare Sabbioneta il gioiello che ancora oggi è. Merita la visita! 
Vespasiano a cavallo (statua lignea) a Palazzo Ducale
La città è circondata da mura e ha forma di stella esagonale. Vi sono sei bastioni ai vertici e due accessi: Porta Vittoria a nord-ovest e Porta Imperiale a sud-est. Le due porte sono collegata da Via Vespasiano Gonzaga... Noi siamo entrati da Porta Imperiale.

La cinta muraria
E così ci siamo ritrovati subito in Piazza D'Armi... e siamo partiti per la nostra visita con Palazzo Giardino (1578-88), villa suburbana, parte della zona della città riservata esclusivamente al Principe. Ivi si recava a leggere e rilassarsi.

Piazza D'Armi

Proprio qui si acquista il biglietto cumulativo per visitare l'intera città (28 euro in due adulti, i bambini 0-12 sono gratis). Insieme al biglietto vi daranno anche l'utile mappa della città.

Mappa e biglietto
Mappa 3D della città
L'interno del Palazzo è molto suggestivo. Ogni sala è una sorpresa, dalla Sala dei Venti in cui si acquistano i biglietti, alla Sala di Marte del Piano Terra...


... per salire alla Camera dei Cesari, la Camera di Filemone e Bauci, la Camera dei miti, il Corridoio di Orfeo, il Camerino di Enea e la Sala degli Specchi e il Camerino delle grazie...

Icaro

Corridoio di Orfeo

Le Grazie

Camerino di Enea

Sala degli Specchi
... per finire nella Galleria, costruita per essere il contenitore della collezione archeologica del Duca:

La Galleria
Dopo il Palazzo Ducale, il luogo di maggiore interesse "musicale", il meraviglioso Teatro all'antica, che abbiamo meglio apprezzato dopo aver visto il Teatro Olimpico di Vicenza... Il Teatro all'antica è il primo esempio di teatro stabile d'Europa costruito dal nulla e non vincolato a strutture preesistenti. Lo disegnò Vincenzo Scamozzi, reduce dall'edificazione, appunto, dell'Olimpico di Vicenza. Il teatro fu realizzato tra il 1588 e il 1590.

Esterno del teatro
L'esterno è a due ordini. La scritta latina: "Le stesse rovine insegnano quanto grande fu Roma". La sala è a forma rettangolare suddivisa in due quadrati, uno occupato dal palco dove c'era la scena fissa progettata da Scamozzi e ora riprodotta:

Il palco

...e l'altro occupato dalla cavea semicircolare su cui si erge l'originale loggia:

Cavea e loggia

A lato due affreschi originali, uno che raffigura il Campidoglio e l'altro Castel Sant'Angelo:

Affresco di Castel Sant'Angelo
Qui il video di una sonata di Bach eseguita nel Teatro all'antica:https://youtu.be/PW9LKeNDGm0

Dopo il Teatro, il Palazzo Ducale, nella piazza omonima, in cui oggi era anche giorno di mercato.
Il Palazzo Ducale era sede di rappresentanza, centro della vita pubblica e amministrativa della città.
Palazzo Ducale
Anche qui c'è una successione di di sale delle quali sono da ammirarte i soffitti:

Sala dei Dardi o Sala d'oro

Sala delle Aquile

Sala degli Imperatori

Sala degli elefanti

Sala dei grappoli
Spettacolare poi la visita alla Chiesa della Beata Vergine Incoronata (per la quale si paga un biglietto a parte):

Verso la Chiesa

Esterno della Chiesa
Interno esagonale

Madonna delle 7 spade

Monumento funebre di Vespasiano

Soffitto con lanterna (settecentesca)
Infine, girando per la città, siamo passati dalla Chiesa di Santa Maria Assunta con la cappella progettata dal Bibiena.

Santa Maria Assunta
e dalla Sinagoga.


Per concludere, la scorta di leccornie del luigo: ovviamente la SBRISOLONA! Nella Pasticceria per eccellenza di Sabbioneta: Pasticceria Atena, www.pasticceriaatena.it

La sbrisolona

Altre prelibatezze


 E qualcosina anche nek Forno Alimentari di tradizione della città, "Maglia":

Vetrina del Forno Maglia



Nessun commento: