Translate

giovedì 20 ottobre 2016

PVM al TEATRO FARNESE: Pierre-Laurent Aimard in concerto

Pierre-Laurent Aimard con Andrea Padova
Al Teatro Farnese per la prima volta per un concerto, per la prima volta ad ascoltare musica contemporanea, per la prima volta (e non l'ultima!) a TRAIETTORIE, Rassegna Internazionale di Musica Moderna e contemporanea, promossa da Fondazione Prometeo e diretta da Martino Traversa. http://www.fondazioneprometeo.org/traiettorie/2016/index.html

Antonio pronto tra il pubblico nello splendido Teatro Farnese
Un pianista eccezionale, Pierre-Laurent Aimard (http://www.pierrelaurentaimard.com/) che si è specializzato nel repertorio contemporaneo, ma sa spaziare anche in altri territori. Il pianista francese di Lione ha proposto un programma particolare, che nella I parte (l'unica cui abbiamo assistito data l'età di Antonio - 10 anni - il più piccolo tra gli spettatori) era incentrato su una suggestiva e ben ideata alternanza tra brevi brani di György Kurtag (1926)- tra i quali una prima esecuzione italiana assoluta - e due fantasie del principe dei tastieristi fiamminghi, Sweelinck, che abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare lo scorso anno grazie al Maestro di Antonio, Guido Scano, che lo ha inserito tra gli autori studiati da Antonio nel corso del'anno; autore, tra l'altro, molto amato anche da Glenn Gould. 

Programma di sala

La splendida cornice del Teatro Farnese, che richiama l'Olimpico di Vicenza da noi recentemente visitato, ha reso la serata indimenticabile. 

Ingresso del teatro

Inoltre, va sottolineato che il biglietto per gli Under 18 era gratuito, un particolare degno di nota che meriterebbe una maggior pubblicità, se non altro per invogliare giovani pianisti ad affrontare un repertorio poco percorso durante gli anni della formazione. 



Qui in due studi di Debussy, in cui si può apprezzare la sua straordinaria tecnica:


Nessun commento: