Translate

domenica 11 dicembre 2016

PVM a Bobbio sul Ponte del Diavolo

Antonio sul Ponte Gobbo o del Diavolo
Gita a Bobbio, nella Val Trebbia, per ammirare un altro gioiello italiano insignito della Bandiera Arancione del touring: Bobbio, un borgo medievale ben tenuto che merita assolutamente di essere visitato. Si trova alle pendici del Monte Penice, in provincia di Piacenza, andando verso Genova. Parcheggiando in Piazza san Francesco, dove si trova il Monastero di San Francesco, XIII sec

Il Monastero di San Francesco
 ci siamo subito diretti verso l'attrazione più curiosa: il  Ponte Vecchio, o Ponte Gobbo o Ponte del Diavolo, risalente all'epoca romana ma documentato dal 1196, lungo 280 m con 11 archi diseguali fra loro. 

Risultati immagini per ponte del diavolo bobbio

"Nel medioevo, la costruzione di un ponte era un'opera di grande ingegno, considerata quasi prodigiosa. Per questo la costruzione dei ponti ha dato origine a molte leggende, che spesso avevano come protagonista il diavolo, in quanto congiungere due luoghi che la natura (e Dio) aveva voluto separati era vista da molti come un'opera "diabolica".

Il Trebbia dal Ponte
Secondo una prima antica tradizione, il maligno contattò san Colombano, promettendogli di costruire il ponte in una notte, in cambio della prima anima mortale che lo avrebbe attraversato. Il santo accettò. Nella notte, il diavolo convocò vari diavoletti che lo aiutarono nell'opera muratoria, reggendo le volte del ponte. I demoni erano di statura diversa e così le varie arcate del ponte uscirono di dimensioni variabili. Al mattino, il diavolo si appostò all'estremità del ponte, per esigere il suo compenso. San Colombano gli mandò un cagnetto. Il diavolo, turlupinato, se ne tornò all'inferno, non prima di avere sferrato un calcio al suo manufatto, che da allora è anche sghembo" (da Wiki).

Il Duomo di Bobbio - Cattedrale di Santa maria Assunta

La Piazza del Duomo
Siamo poi passati dal Duomo, XI sec, ma con l'interno moderno, che si erge in un apiazzetta molto graziosa con begli edifici, per poi passeggiare per le vie del Borgo fino all'imponente Abbazia di San Colombano.

Portico dell'Abbazia (1570)

Facciata dell'Abbazia

Mosaici nella Cripta

Sarcofago di San Colombano

L'Abbazia dall'alto del Castello
Dall'Abbazia, ci siamo incamminati verso il meraviglioso castello Malaspina-Dal Verme, eretto nel XIV sec. per volere di Corradino Malaspina. 

La via verso il Castello

Ingresso del castello

Mastio centrale

Giacomo nel castello

Panorama

Ammirando il panorama



Vista dall'alto

Per celebrare la nostra visita... una musica "diabolica": "Il Trillo del Diavolo" di G. Tartini.


Nessun commento: