Translate

lunedì 5 marzo 2018

A Lodi: il Museo della Stampa

Nel Museo della Stampa
Cosa fare quando la scuola è sede di seggio? Una gita culturale di mezza giornata. Abbiamo scelto Lodi, dove eravamo già stati per un'occasione musicale, ma non eravamo riusciti a vedere tutti i luoghi che meritano. In questi piccoli centri, si trovano spesso gioielli nascosti, curiosità, piccoli musei poco pubblicizzati che meriterebbero davvero una maggiore visibilità. E' il caso del MUSEO DELLA STAMPA E STAMPA D'ARTE A LODI, "Viaggio nella stampa da Gutenberg al computer", che si trova in Via della Costa 9, non lontano dalla Piazza principale della cittadina, dove sorge il Duomo. E' possibile prenotare visite guidate e laboratori per le scuole. Noi siamo arrivati senza preavviso e abbiamo avuto la fortuna di trovare la gentilissima Signora che tiene visite e laboratori, che ci ha accompagnato in un meraviglioso viaggio nel mondo delle macchine per la stampa e non solo. Consigliamo di prenotare:


"Columbian"
Sito WEB:www.museostampa.org
e-mail: info@museostampa.org
tel: 0371/56011

La sala presse e torchi
Il museo è nato nel 2008 per volontà dell'Ing. Andrea Schiavi, collezionista ed esperto del settore. Lo spazio è quello dell'ex tipografia Lodigraf, oggi editrice "Il Pomerio". La collezione, unica in Italia, è tra le più importanti d'Europa. Il museo consta di varie sale dedicate a diversi aspetti della stampa:

1. Sala Torchi e Presse. Abbiamo visto il gioiello del Museo, esemplare Made in England, il "Columbian" (ma americano), del 1817, riccamente decorato (anche un'aquila simbolo americano, figure mitologiche...); il torchio che stampò la notizia della morte di Garibaldi, i torchi provenienti dalla famiglia dell' Orto, che hanno come peso una zucca! Numerose presse per creare volumi.

La zucca della famiglia Dell'Orto

La riproduzione della stampa per la morte di Garibaldi
La riproduzione del documento per la morte di Garibaldi

2. Sala stampa Tipografica. Ricchissima di esemplari. Abbiamo avuto la possibilità di vedere i caratteri mobili e quelli già composti dei macchinari elettrici. C'è anche un laboratorio per bambini per creare i figli di carta riciclata.
Linotype


Mini laboratorio per fabbricare carta

Macchinario per fare la carta

Vasca per ultimare la creazione dei fogli di carta
3. Sala Arte. Calcografie, Litografie, Xilografie, cromolitografie, serigrafie, linoleografia... un mondo davvero affascinante che non conoscevamo.

Litografie

La macchina che fu di RICORDI


4. Sala Legatoria. Con le macchine per rilegare i libri. E in una vetrinetta il LIBRO PIU' PICCOLO DEL MONDO! Sapevamo che c'era e lo abbiamo trovato:

Il libro più piccolo del mondo


Una visita che ci ha arricchito, di cui certamente ci ricorderemo e che consigliamo vivamente a tutti coloro che conservano l'unico vero elisir di giovinezza: la curiosità.


E alla fine abbiamo avuto la fortuna di vedere due tipografi al lavoro! Il fascino dei mestieri di una volta, che sono destinati a finire, ma che ancora trovano degli artisti, come questi signori, perché artisti li possiamo chiamare, che hanno ancora la passione di fare il loro mestiere per i pochi che lo apprezzeranno. Ci fa piacere essere stati per un giorno tra questi pochi eletti. 




GRAZIE!

Nessun commento: