Translate

mercoledì 14 giugno 2017

PVM PRESENTA: IL FESTIVAL DELLA PAROLA A PARMA 26/28 GIUGNO 2017

IL PALCO DEL FESTIVAL DELLA PAROLA
Comincio con oggi una nuova attività. Non racconterò "solo" i viaggi cultural-musicali che intraprendiamo noi di Piccoli Viaggi Musicali, ma suggerirò ai nostri amici "followers" dei viaggi da non perdere, presentando quello che offre ai suoi cittadini PARMA, per contribuire a rilanciare la nostra città dal punto di vista culturale. E comincio con il FESTIVAL DELLA PAROLA, manifestazione itinerante giunta alla sua IV edizione, nata per portare a Parma occasioni di dibattito colto, spettacoli dal vivo, momenti musicali rilanciando luoghi della città da valorizzare. La sede di quest'anno è la CORALE VERDI, luogo storico di Parma situato all'interno del Parco Ducale: Verdi, musica, canto, melodramma, ma anche cucina tradizionale, lambrusco, salumi, parmigiano... da degustare presso il ristorante che è anche LA CORALE VERDI. Un invito a nozze per i parmigiani, ma anche per i turisti che cominciano a popolare la nostra città. 





Tutti gli eventi del FESTIVAL sono a ingresso LIBERO, con la possibilità di contribuire al finanziamento... mangiando! Proprio così, perchè dalle 20.00 sarà possibile sedersi a tavola con solo 15 euro a testa e assaggiare uno dei tre diversi MENÙ DELLA PAROLA proposti (PRENOTARE TELEFONANDO A SINAPSI 0521/774646 o ALLA CORALE VERDI 0521/208291).


Il FESTIVAL è incentrato su 5 PAROLE CHIAVE:

1. MEMORIA

2. TESTIMONIANZA

3. ATTENZIONE

4. GIOVANI

5. FUTURO


LUN 26: alle 18.30 ARRIVO AL PARCO DUCALE delle biciclette de L'AGENDA RITROVATA DI PAOLO BORSELLINO  - https://www.facebook.com/agendaritrovata/ e ORA BLU il progetto - CUI SEGUE, ALLE 19, IL DIBATTITO "LA SPERANZA NON MUORE MAI" con Salvatore Borsellino, Margherita Asta (guarda la sua testimonianza) e Fabrizio Coniglio. 

L'appuntamento serale delle 21.30 è lo spettacolo "SANGUE NOSTRO" con Fabrizio Coniglio e Alessia Giuliani.  

MAR 27:  alle 19 Parma incontra Umberto Galimberti http://www.umbertogalimberti.it/ in "GENERAZIONE USA E GETTA" con Andrea Pontremoli e Giorgio Triani. Finalmente anche a Parma discussioni colte su temi di attualità sociale. 

Dopo cena, alle 21.30, due redattori de IL LERCIO.COM in "LO SPORCO CHE FA NOTIZIA: LERCIO MAGISTRALIS", per parlare di tutte quelle fake news di cui non se ne può proprio più ma nelle quali purtroppo ci si imbatte di continuo sul web con esiti nefasti (vedi recenti polemiche su omeopatia e vaccini). A seguire, proiezione del documentario "AFRICAN LULLABY", sulla scelta trasgressiva di una donna africana di fare "outing" sulla sua sieropositività convincendo altre donne a fare lo stesso. Il documentario è frutto della sinergia di due giovani parmigiani. 

MER 28: alle 19 "ALLENIAMO IL PRESENTE, ALLEVIAMO IL FUTURO" con Sergio Pirozzi, Luca Ponzi e Mario Furlan, altro interessante dibattito su tmi d'attualità.

Gran finale con sorpresa, alle 21.30: IN MEMORIA DI TE, concerto in ricordo dell'amico cornista parmigiano Pier Antonio Pesci, con musicisti del TEATRO ALLA SCALA DI MILANO, che erano suoi colleghi e amici. Una sorpresa è attesa... cosa accadrà?





A fianco del FESTIVAL vero e proprio, ma integrati e legati fortemente, ci sono una serie di APPUNTAMENTI PER BAMBINI all'interno della BIBLIOTECA DI ALICE nella Serra del Parco Ducale: LA PAROLA AI BIMBI


ORARIO: 16.30 E 17.30 (DOPPIO TURNO DI LABORATORI DA 15 BAMBINI. GRATUITI SU PRENOTAZIONE ALLO 0521/031751 o alice@comune.parma.it 

LUN 26:  LEGALITA' IN VOLO, nella giornata dedicata alla lotta alla mafia, l'aquilone come simbolo di libertà. Gli Aquiloni accoglieranno l'Agenda ritrovata di Paolo Borsellino in arrivo su due ruote al Parco Ducale intorno alle 18.30.

MAR 27: PINOCCHIO E L'ARTE DI DIVENTARE GRANDI, si parla delle bugie, nella giornata dedicata alle bugie che si affollano sui nuovi mezzi di informazione. I Bimbi vedranno i Pinocchietti di legno scolpiti dalle abili mani di Mauro Olivotto detto Lampo (leggi), animati dai componenti di UNIMORE, gruppo di Teatro di animazione dell'Università di Reggio Emilia. 

MER 28: METTIAMOCI ALL'OPERA, avvicinamento all'opera lirica attraverso musica, corpo, movimento, teatro. Una pluralità di linguaggi che solo il Teatro d'opera offre tutti assieme! 


MAIN SPONSOR: OPEM http://www.opem.it/

SPONSOR: NETPROJECT http://www.net-project.it/, SINAPSI GROUP http://www.sinapsigroup.com/

CON IL PATROCINIO DI: PARMA, IO CI STO! http://www.parmaiocisto.com/

IN COLLABORAZIONE CON: CORALE VERDI, BIBLIOTECA DI ALICE, L'AGENDA RITROVATA, LIBRERIA VOLTAPAGINA, FIAB, LIBERA CONTRO LE MAFIE, UNIMORE, GALLANI ARREDAMENTI. 

Conferenza stampa

A Piacenza per INCO_NTEMPORANEA

Giacomo Putorti
Musica contemporanea a Piacenza, che si dimostra ancora una volta città attiva da un punto di vista culturale e in particolar modo musicale. I cinque incontri di MAGAZZINOMUSICA a Milano, con altrettanti compositori contemporanei e pianisti che hanno interpretato davanti a loro, dialogando con loro, le recenti composizioni pianistiche, si sono trasformati in un concerto a 10 mani. Cinque giovani e bravi pianisti hanno riproposto i brani studiati per la rassegna INCO_NTEMPORANEA, organizzata dal gruppo di studenti COLLETTIVO 21, che portano al pubblico la musica contemporanea, spesso così chiusa in nicchie poco frequentate. 

La sala Consigliare di Piacenza
Certo, non è facile all'ascolto. Spesso troppo cerebrale e volutamente difficile, che fatica a smuovere le corde che così magicamente fanno vibrare certe melodie più "popolari". Gioca alla citazione colta, al ribaltamento di regole compositive, all'esplorazione di sonorità dissonanti, ad esplorare ritmi e contrasti inaspettati. Ma alla fine, crea dibattito, confronto, discussione... tra il pubblico, tra artisti e pubblico, tra compositori e artisti, tra pubblico e compositori. Nessuno discute più sull'assoluta bellezza di un brano di Schumann o di Chopin... caso mai se ne discute l'interpretazione. In questi contesti, invece, si discute sul brano più ancora che sull'interpretazione (nonostante fosse davvero notevole quella dei cinque pianisti) perchè non si hanno termini di paragone e nessuno conosce la pagina scritta, anche se alcuni brani sono già stati pubblicati e/o eseguiti in pubblico più volte.  


Carlo Boccadoro, Federico Gardella, Carlo Galante, Nicola Campogrande e Silvia Pepe, questi i compositori. Federico Pulina, Giacomo Putorti, Giovanni Pisanu, Yegeni Galanov e Olga Karmyzava i pianisti. Tutti studenti al Conservatorio Nicolini di Piacenza nella classe del Maestro Davide Cabassi, che con Primavera di Baggio è tra i sostenitori del Festival di Musica Contemporanea piacentino. 

Esperienza che fa crescere. 


martedì 13 giugno 2017

A Piacenza per VIVIMORIGI BORGO FESTIVAL 2017

Eevgeni, Federico e Olga
VIVIMORIGI significa dare nuova vita ad un quartiere di Piacenza che viene identificato come "zona ospedale". (LEGGI) E come tutte le zone ospedale delle città è considerata una zona un po' di serie B. Ma a pochi passi dall'ospedale sorge un bellissimo collegio, il Collegio Morigi http://www.collegiomorigi.it/ dotato di splendido loggiato e cortile interno, che ospita studenti di tutto il mondo che scelgono Piacenza per i loro studi universitari. 

Aspettando il concerto
Così è per i protagonisti del concerto a cui abbiamo assistito la settimana scorsa: Federico Pulina, sardo, Olga Karmyzava, russa, e Yevgeni Galanov, bielorusso, tutti pianisti poco più che ventenni, che hanno seguito a Piacenza il loro Maestro Davide Cabassi, docente di Pianoforte da due anni al Conservatorio Nicolini di Piacenza. La manifestazione si inserisce in una duplice rassegna, quella denominata Festival Borgo, e legata, appunto, al Collegio Morigi, e quella più ampia delle Proposte d'ascolto del Conservatorio, vale a dire i saggi accademici degli studenti che si trasformano, come è giusto che sia, in veri e propri concerti sparsi per la città. 

Il programma era splendido ed è stato eseguito in modo eccellente da tutti e tre i pianisti:

Federico ha suonato con solidità e rigore 12 dei 24 preludi op. 28 di Chopin; Olga ha coinvolto tutti con la sua interpretazione intensa di Humoresque op. 20 di Schumann e Yevgeni ha tenuto tutti incollati alla sedia con il virtuosismo e la poesia dei tre poemi di Gaspard de la nuit di Ravel.  

Nell'attesa dei video della serata, ascoltate questo Beethoven e Rachmaninov di Galanov:
e cliccate qui per sentire Federico Pulina nel concerto inaugurale dell'anno accademico del Conservatorio: https://youtu.be/M0TU5er_hDY

lunedì 5 giugno 2017

A Cremona per I Concerti Brandeburghesi

L'ingresso al museo/sala concerto
Una gita a Cremona un'altra volta per Bach. Ma non pianoforte solo. Ensamble strumentale con strumenti originali e clavicembalo. Fondata nel 1995 da Fabio Bonizzoni come un ensemble vocale e strumentale, La Risonanza è oggi una delle orchestre italiane su strumenti originali di maggior successo internazionale. Ha un organico variabile a seconda dei programmi proposti. Negli ultimi anni ha concentrato la sua attenzione sulla musica italiana di Handel e, più in generale, sul periodo dei primi decenni del ‘700, senza mai trascurare Johann Sebastian Bach.

Antonio ... Stradivari
Per noi un'esperienza nuova, con la musica barocca eseguita su strumenti originali. E senza il pianoforte protagonista. 

La sala si riempie
A parte qualche problema di intonazione soprattutto nel II concerto eseguito (e in parte nell'ultimo), è stata un'esperienza positiva anche perchè siamo entrati per la prima volta nella sala da concerto del museo del Violino dotata di un'acustica ottima e di una disposizione del pubblico (a cerchio come nei teatri antichi) molto suggestiva. 

Nella suggestiva sala del Museo del Violino
Programma:
 
Concerto brandeburghese n° 5 in Re maggiore BWV 1050Allegro – Affettuoso - Allegro
Concerto brandeburghese n° 6 in Si bemolle maggiore BWV 1051
Allegro – Adagio ma non tanto - Allegro
Suite n° 2 in Si minore BWV 1067
Ouverture – Rondò – Sarabanda – Bourrée I e II – Polonaise e Double – Minuetto - Badinerie
Concerto brandeburghese n° 3 in Sol maggiore BWV 1048
(Allegro) – Adagio - Allegro

Vedihttps://youtu.be/9DLEos-RV_4





 A seguire, giro turistico per la città, con il suo splendido Duomo.