Translate

venerdì 4 luglio 2014

Chi era Nicolaj Andreevic Rimskij-Korsakov (1844-1908)

Rimskij-Korsakov da bambino
Oltre ad avere un nome piuttosto complicato, Nicolaj Andreevic Rimskij - Korsakov (pronuncia Rìmski Kòrsakov), è un musicista russo che fa parte, come Saint-Saens, di quelli un po' meno famosi, ma comunque importanti da conoscere. A differenza di tutti quelli incontrati fino ad ora nel nostro blog, Nicolaj nasce (il 18 marzo 1844 in Russia) in una famiglia non di musicisti ma bensì di militari, e alla carriera militare è stato indirizzato dal papà (poverino!) ed è diventato Ufficiale di Marina. Nonostante le sue precoci doti musicali, inizia ad occuparsi di musica solo a 17 anni, grazie all'incontro con Balakirev (che era un pianista, compositore e direttore d'orchestra). Questo signore fonda un gruppo di musicisti noto come "Il Gruppo dei Cinque", del quale entra a far parte anche Nicolaj, oltre allo stesso Balakirev, a Musorgskij, Borodin e Cesar Cui (noi più avanti ci occuperemo senz'altro di Musorgskij). Il gruppo si chiama in realtà "Il potente mucchietto" traducendo letteralmente dal russo... ma non vi pare un nome un po' buffo? Meglio "Il gruppo dei cinque" anche se non è un nome molto originale.
I cinque si incontrano a fare musica e il loro obiettivo è quello di definire uno stile musicale russo. Diventano punto di riferimento per la generazione successiva di musicisti, fra i quali Prokof'ev (vi ricordate Pierino e il lupo?), Stravinskij (tra breve scopriremo anche lui) e Sostakovic.
Rimskij-Korsakov da grande

Le opere più famose di Rimskij-Korsakov, oltre al Volo del calabrone (di cui ormai sapete quasi tutto), sono la Suite Sharazad (ispirata a Le Mille e una Notte... quindi ci interessa!), l'Ouverture La grande Pasqua russa, le opere La sposa dello Zar e Il gallo d'oro e Il capriccio spagnolo, scritto in origine per banda.

Rimskij-Korsakov è anche famoso per la sua abilità come orchestratore (ha anche insegnato composizione e orchestrazione al conservatorio di San Pietroburgo), cioè riscrive una musica scritta per un solo strumento, per altri strumenti o per orchestra o riscrive un pezzo già scritto per orchestra cambiandone alcune caratteristiche (si parla di trascrizione o arrangiamento)... chiaro? Non proprio, ma abbiate pazienza non sono cose facili.

Nicolaj si sposa con una bella pianista, dal nome francamente impossibile (si vede che si sono trovati anche su quello... Nadezda Nicolaevna Purgold), con la quale ha ben 7 figli! La moglie partecipa molto alla vita musicale del marito, influenzandone anche le scelte (si dice che dietro a un grande uomo ci sia sempre una grande donna, no?)

Muore il 21 giugno 1908 a 64 anni di angina pectoris, una malattia delle vie respiratorie.

E con queste poche ma interessanti notizie sul nostro simpatico amico barbuto, si conclude il VI piccolo viaggio musicale. Dopo la consueta "pausa rigenerante" con un filmato divertente da guardare (sorpresa!), affronteremo una nuova poetica avventura in compagnia di un altro animale ben più grande del calabrone!... un simpatico elefantino. 

Nessun commento: