Translate

sabato 29 novembre 2014

La Cenerentola (7) - Libro d'artista e il duetto d'amore in cartone giapponese

Cenerentola in stile Pacovska fatta da Giacomo
Ricordando quanto ci eravamo divertiti nel leggere Pierino e il Lupo di Kveta Pacovska, abbiamo pensato di aggiungere alla nostra biblioteca VIRTUALE anche Cenerentola, della stessa autrice. Edizioni NordSud, prezzo 14,50 euro. Ovviamente si tratta di una rilettura della fiaba di Perrault con disegni dell'illustratrice russa, ma noi l'abbiamo letta in chiave rossiniana e abbiamo trascorso un bel pomeriggio a ricreare alcuni dei disegni del libro. Ecco l'originale a cui ci siamo ispirati per la realizzazione del nostro piccolo capolavoro:

L'originale della Pacovska

La splendida copertina del libro
C'era una volta... e noi rirazzontiamo la storia, come la troviamo in Jacopo Ferretti-Rossini:

Una giovane e bella ragazza, Angiolina, che viveva con le due sorellastre, Clorinda e Tisbe, e il cattivo e squattrinato patrigno, don Magnifico, nobile decaduto, in un grande palazzo. Le due sorelle e il patrigno trattavano Angiolina come una schiava. Angiolina doveva svolgere i lavori più pesanti. Toccava a lei lavare pentole e stoviglie, pulire i pavimenti e tirare a lucido le camere di don Magnifico e delle sorelle. Lei sopportava tutto con pazienza e non osava lamentarsi. Quando aveva finito di lavorare si rincantucciava all'angolo del camino tra la cenere, ragion per cui la chiamavano Cenerentola. Ma Cenerentola, anche se vestita di stracci, era cento volte più bella della sue sorelle.

Un giorno, bussò alla porta un mendicante. L'unica che offrì al pover'uomo qualcosa da manguiare, fu Cenerentola, mantre le altre sorelle lo cacciarono in malomodo... non sapevano che in realtà, sotto i panni del mendicante, si nascondeva Alidoro, filosofo saggio tutore del principe don Ramiro. Quest'ultimo, infatti, si era deciso a prender moglie. E Alidoro entra in casa di don Magnifico per testare il cuore delle sue figlie.

Il topo fatto da Giacomo con il mio aiuto

L'originale... ma in Rossini niente topi!!
Poco dopo, entra in casa di don Magnifico lo scudiero del Principe Ramiro (in realtà il principe stesso che si è scambiato d'abito con il suo scudiero Dandini). Tra lui e Cenerentola nasce subito un incanto... Il falso scudiero precede di poco l'arrivo del falso Principe (Dandini travestito) con tanto di corteo regale, che annuncia la festa che si terrà a palazzo, per trovare la degna sposa... le sorelle si prostrano ai piedi del falso principe... Cenerentola resta incantata dal falso scudiero: il suo amore è puro e non si fa condizionare dallo status sociale.

Nel Cartone Animato che segue, la scena dell'innamoramento tra Cenerentola e il falso scudiero che in realtà è il principe:
Cenerentola nella serie italo-giapponese
Un curioso esperimento: la musica di Rossini applicata ad alcune scene di un cartone animato italo-giapponese (anime, è il termine corretto per questi lungometraggi giapponesi) del 1996 intitolato "Cinderella Monogatari" (=la storia di Cenerentola):



Per guardare i 53 video dei circa 26 episodi della serie giapponese potete andare a questo link, che corrisponde al primo episodio e poi trovare tutti gli altri:http://youtu.be/26OyVpLdtg8?list=PLF1799C26B1E8E9ED

Torniamo alla storia:
Le sorellastre  e il patrigno vietano a Cenerentola di partecipare al ballo. Lei è disperata. Ma Alidoro viene in suo aiuto, per premiarla della bontà e generosità dimostrata nei confronti del finto mendicante (che era lui): le offre carrozza e cavalli e un bellissimo abito per andare alla festa!

La carrozza di Cenerentola

Il bellissimo abito di Cenerentola


Cenerentola, appena varca la soglia del palazzo, attira a sè gli sguardi di tutti sia per la sua bellezza sia per la sua impressionante somiglianza con Cenerentola... il che preoccupa le due sorelle e don Magnifico. Costui, intanto, sogna di diventare di famiglia reale grazie al matrimonio di una delle sue due figlie con il Principe Ramiro, che intanto continua la scenetta dello scambio di identità con lo scudiero Dandini...

Finché il Principe Ramiro, avendo trovato la sua prescelta, non decide di por fine a quella commedia... e don Magnifico, alla rivelazione della verità, resta di sasso!

Cenerentola, innamorata come non mai, torna a casa e chiede al suo amato scudiero (non sa ancora che è il principe) di ritrovarla servendosi di un braccialetto che lei gli dona e che è identico a quello che lei indossa. 

Cenerentola innamorata

Alla fine, il Principe troverà Cenerentola. Ella sarà talmente buona da perdonare le due cattive sorelle e il patrigno e li accoglierà a palazzo, dove lei vivrà con il suo Principe Ramiro felice e contenta...

Il Palazzo del Principe Ramiro

Nessun commento: